Per 6 persone

per il ripieno:
150 gr di lenticchie rosse
100 gr di tofu ben strizzato
3 zucchini
mandorle
cipolla
aglio
menta
pepe

per la pasta:
250 gr di  farina 00
200 gr di  farina di semola
curcuma
acqua qb


Scaldare dell'acqua in una pentola e quando bolle salarla e versare le lenticchie rosse (l'acqua deve superare di poco le lenticchie).
Cuocere finch'è saranno tenere.
Tagliare le zucchine a rondelle spesse 3-4 mm e le stesse rondelle a pezzetti.
In una padella far scaldare l'olio e soffriggere l'aglio e la cipolla. Aggiungere le mandorle pestate in un mortaio e dopo poco la menta e le zucchine. Salare e far cuocere non troppo a lungo per mantenere le zucchine al dente. Pepare.

Preparare la pasta come al solito e lasciarla riposare 1/2 ora.

Unire insieme le lenticchie e gli zucchini ormai freddi e aggiungere il tofu sbriciolato.

Tirare la pasta (poca per volta altrimenti si secca!) fino al livello 3 della sfogliatrice.
Con un coppapasta tondo ricavare dei dischi (i miei avevano un diametro di 8 cm), mettere un po' del composto al centro di ogni disco chiudere formando una mezzaluna, tenendo con pollice e indice i due angoli spingerli in basso e unirli schiacciando bene.

E' lo stesso movimento che si fa per i tortelli ma (avendo una suocerina emiliana) non potevo chiamarli così perchè i miei sono un po' taroccati.
Vagamente ricordano un ombelico e quindi...