Cous cous vegano

250 g di cous cous di kamut
300 g di acqua bollente
200 g di seitan
1 wurstel classico vegusto
1/2 cavolfiore
1 patata
120 g di piselli surgelati
1 cipolla
1 cucchiaino di Ras el hanout
sale
1/2 bicchiere di polpa di pomodoro
1 bicchiere d'acqua
olio extravergine d'oliva

per la salsa:
200 g di yogurt
50 g di latte
1/2 spicchio d'aglio
olio extravergine
1 cucchiaino di Ras el hanout
2 pizzichi di peperoncino
sale

In una padella dai bordi alti far dorare, in poco olio, la cipolla affettata e le spezie. Unire poi il seitan tagliato a strisce e il wurstel a rondelle, farli rosolare un po', quindi aggiungere il cavolfiore a cimette non troppo piccole e la patata a dadini. Lasciar cuocere a fiamma vivace per qualche minuto poi aggiungere l'acqua, il pomodoro e i piselli. Salare, coprire e far cuocere a fuoco moderato ancora per qualche minuto.

Preparare la salsa: nel bicchiere del frullatore ad immersione mettere il latte, l'olio, il sale e lo spicchio d'aglio tritato. Frullare fino ad ottenere una crema densa. In una ciotola mescolare insieme lo yogurt , le spezie e il peperoncino, unire la crema e amalgamare bene il tutto.
Questa salsa ho preferito non scaldarla perché mi piaceva il contrasto con il cous cous caldo. Perché non fosse troppo fredda ho tolto dal frigo lo yogurt qualche ora prima.

Mettere il cous cous in una pentola capiente, versare l'acqua bollente, coprire e lasciar riposare 5 minuti. Mettere sul fuoco la pentola e far cuocere per 1 minuto. Togliere dal fuoco e sgranare con una forchetta.
Servire in un piatto da portata grande il cous cous e le verdure senza mischiarle e la salsa a parte.